2fcb2dcf-6feb-495a-a473-bdfc93fe2260jpg


CONCORSO/SONDAGGIO NAZIONALE

2021/22


I° TEMA

“Il rispetto dell’essere umano, donna, uomo, fra tradizione e emancipazione”


“Berenice aveva 13 anni ed era senza madre fin dalla nascita. Pur tuttavia era una fanciulla gioiosa ed aveva sopperito all'amore materno con quello per il padre e per le bellissime Madonne che lui sapeva ricreare sui muri di cappelle e di chiesine di campagna. Aveva imparato da lui a preparare i colori, a mescolarli, a cogliere le sfumature e le luci, a delineare volti e mani con grande abilità. Ma per una fanciulla non era conveniente imparare un mestiere da uomo e nessun committente, mai, le avrebbe offerto un lavoro. Aveva anche imparato a vivere nell'obbedienza e nel rispetto delle regole del mondo, poteva accontentarsi del poco o del molto che offriva giornalmente l'esistenza...

....Isolde fu così madre e nonna, amministrò il castello e tutte le proprietà con oculatezza e temperanza, rispettata da tutti, anche dai monaci dell'Abbazia....”  

Da "Mosaico al femminile" di Fiorenza Mosci Comitato Scientifico Associazione Nel nome del Rispetto


II° TEMA

“Il rispetto come concetto di pace tra storia ed evoluzione”

“La parola pace fa parte del patrimonio lessicale di pressoché tutte le lingue ma il concetto che a questa si riferisce non è mai stato univoco: il contesto storico-politico, la struttura della società, la cultura, la religione e tanti altri fattori hanno plasmato questo concetto, che si è fatto di volta in volta specchio di un’epoca, o anche solo di alcuni aspetti di essa.”

“…Solo sulla base di un programma olistico e onnicomprensivo si può ottenere che singole iniziative di dialogo interculturale, prevenzione dei conflitti ed educazione alla democrazia portino gradualmente alla formazione di una società meno violenta”.

Da “Un lessico per la pace” di Manuela Fabbro e ambasciatrice Associazione Nel nome del Rispetto


III° tema

“Il rispetto e l’evoluzione della donna attraverso la musica”


                                                                                                                 Premessa

Il Progetto nasce dall’Associazione “Nel nome del Rispetto” e può essere di supporto per l’insegnamento dell’educazione civica, come espresso nelle Linee guida ministeriale ai sensi dell’art. 3 della Legge 20 agosto 2019, n, 92.

Finalità

La finalità è quella di promuovere e sviluppare il pensiero critico nelle giovani generazioni così da poter diventare soggetti attivi nella società civile.

Riflessioni

Per quanto riguarda il I Tema “Il rispetto dell’essere umano donna uomo fra tradizione e emancipazione” si invita lo studente a riflettere sulla tematica del rispetto della donna figlia, madre, sorella, amica, compagna, collega e del rispetto dell’uomo figlio, padre, fratello, amico, compagno, collega: ieri oggi e domani cosa è cambiato e cosa deve cambiare anche in merito ai rapporti interpersonali.

 Per quanto riguarda il II Tema “Il rispetto come concetto di pace tra storia ed evoluzione” si esamini quanto conta il rispetto per raggiungere un obiettivo di pace.


Regolamento

Art. 1

Destinatari

Possono partecipare al concorso - in forma singola o in gruppo - gli studenti delle scuole (asili nido, infanzia, primaria, secondaria di I e II grado, scuole in ospedale, università), persone recluse delle case circondariali per minori e per adulti.

Art.2

Tipologia degli elaborati


I lavori partecipanti al concorso potranno essere presentati sotto diverse forme o tipologie, prendendo come riferimento le domande del webquest e approfondendo gli aspetti ritenuti più significativi ed importanti.

Saranno accettati elaborati scritti (poesie, componimenti, testi di canzoni), video in lingua italiana e registrazioni. Soltanto l’Asilo Nido e la Scuola dell’Infanzia potranno presentare anche disegni o qualsiasi altro elaborato su cui avrà lavorato l’intera sezione.

I lavori multimediali dovranno avere una durata massima di 4 minuti, in formato: .mpeg4; .avi; .mp4 mentre gli elaborati scritti dovranno avere formato .DOC, .DOCX, .TXT con una lunghezza massima di 30 righe di una pagina A4.

I lavori che perverranno dovranno essere inediti, non saranno restituiti e potranno formare oggetto di divulgazione, in ogni sistema e modalità consentita dalla vigente normativa, da parte dell’Associazione “Nel nome del rispetto” per finalità non di lucro e legate ad iniziative istituzionali della stessa.

Gli studenti (ad eccezione dei bambini che frequentano la Scuola 0-6) sono invitati a compilare un webquest on line anonimo. Dovranno rispondere a domande chiuse e aperte che permetteranno di conoscere il loro pensiero riguardo al tema proposto. Il sito di riferimento è www.nelnomedelrispetto.it.

Per quanto riguarda il rispetto attraverso il linguaggio musicale consultare il progetto allegato.

 


Art. 3

Iscrizione e termine di presentazione degli elaborati


Per partecipare è necessario compilare l’apposita scheda in ogni sua parte, posta in calce al presente bando, la quale, in caso di minore di età, funge anche da liberatoria da parte dei genitori chiamati a sottoscriverla, ai fini della pubblicazione e divulgazione di quanto elaborato.

I lavori dovranno essere inviati entro il 2 Maggio 2022 al seguente indirizzo di posta elettronica: concorso@nelnomedelrispetto.it



Art.4

Commissione e criteri di valutazione


I lavori verranno valutati da una giuria qualificata nominata dall’Associazione “Nel nome del rispetto” formata da docenti di ogni ordine, sociologi, psicologi, artisti, giornalisti, autori e altri professionisti che valuteranno tenendo conto soprattutto di questi parametri: attinenza del messaggio e efficacia del messaggio


Art. 5

Modalità di attribuzione premi


I premi attribuiti ai lavori sono così indicati:

  • 0-3 anni: €.100,00;

  • Scuola dell’Infanzia: €.200,00;

  • Scuola Primaria: €.200,00;

  • Scuola Secondaria di Primo Grado: €.200,00;

  • Scuola Secondaria di Secondo Grado: €.200,00;

  • Università in onore di Ray Lovelock: €.200,00;

  • Composizione inedita: €.100,00;

  • Esecuzione Musicale Scuola Primaria: €.200,00;

  • Esecuzione Musicale Scuola Secondaria di I grado: €.200,00;

  • Esecuzione Musicale Scuola Secondaria di II Grado: €.200,00;

  • Premio Speciale alla Rinascita - Sezione Penitenziaria Adulti: €.100,00;

  • Premio Speciale alla Rinascita - Sezione Penitenziaria Minorile: €.100,00

Eventuali ulteriori Premi Speciali potranno essere istituiti ed assegnati per decisione ed iniziativa insindacabile della Giuria.



Art. 6

Premiazione

L’Associazione “Nel Nome del Rispetto” comunicherà e renderà noto con ogni mezzo di informazione i tempi, luoghi e modalità della premiazione.


Art. 7

Accettazione del regolamento


La partecipazione al Concorso è considerata quale accettazione integrale del presente regolamento.

 I dati personali dei partecipanti saranno trattati ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati - Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016.


Art 8

Processo educativo

Per coloro che vorranno sviluppare il processo educativo, oltre al concorso, su richiesta da indirizzare alla mail info@nelnomedelrispetto.it, l’Associazione fornirà gratuitamente il materiale sviluppato dal Comitato Scientifico sulle tematiche proposte.




Per partecipare al concorso è necessario compilare l’apposita scheda scaricando il file dal seguente link:

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE.pdf